Flussi migratori

Con 70,8 milioni di persone in fuga nel mondo a fine 2018, i flussi migratori sono uno dei temi caldi della politica nazionale e internazionale. Migrare oggi significa attraversare confini, fisici o naturali, resi sempre più invalicabili da logiche securitarie e nazionalistiche.

Per l’Italia i flussi migratori sono ormai sinonimo di barconi, sbarchi e ong, di rotta mediterranea e di rotta balcanica. Queste le uniche alternative alle poche vie di ingresso legali: corridoi umanitari per le persone più vulnerabili e decreto flussi per i lavoratori, soprattutto agricoli. Vie che non tengono conto delle molteplici motivazioni che spingono a partire: guerre, persecuzioni, violazioni dei diritti umani, ma anche povertà, mancato accesso a servizi di base come sanità e istruzione e, non da ultimi, i cambiamenti climatici.

Cpr di Torino. Credits: Agora, periodico del Consiglio comunale di Torino

La morte di Musa Balde dimostra che i centri per il rimpatrio dei migranti vanno chiusi

Da giugno 2019 a oggi sono sei le persone morte nei Cpr per il rimpatrio dei migranti. L'ultimo Moussa Balde, di 23 anni, sul cui decesso la procura di Torino indaga per omicidio colposo. La dimostrazione del fallimento di un sistema che causa …

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Gennaro Della Volpe, in arte Raiz. Credits foto: Riccardo Piccirillo

"Ho subito discriminazioni. Oggi non posso restare indifferente"

Intervista a Raiz. Emigrato al Nord quando aveva sette anni, il cantante degli Almamegretta racconta paure e speranze di chi è costretto a lasciare la propria terra nel libro Il Bacio di Brianna (Mondadori)

Daniele Sanzone

Daniele SanzoneScrittore e voce della rock band di Scampia 'A67

La fanzine realizzata da una delle donne della Women and Girls Safe Space di Palermo

A Palermo un porto sicuro per le migranti in cerca di un riscatto

Un centro offre un luogo protetto per donne straniere, molte delle quali vittime di violenze e della tratta: lì possono confrontarsi ed esprimersi liberamente, costruendo la loro integrazione e il loro futuro

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Monica Usai

Monica UsaiReferente del settore internazionale di Libera - area africana

Il campo profughi Kobarto 1 (foto di Arianna Pagani)

Tra i profughi in Iraq: "Abbiamo paure peggiori del covid"

Nel nord del Paese, a Duhok, nel campo per sfollati interni, vivono 467mila persone e 85mila siriani in fuga. Qui non c'è soltanto la pandemia: molte persone hanno gravi problemi di salute, mancano strutture e i medici sono emigrati

Sara Manisera

Sara ManiseraGiornalista freelance

Arianna Pagani

Arianna PaganiFotografa freelance

Articolo solo per iscritti
Abbiamo ancora bisogno del Pd

Abbiamo ancora bisogno del Pd

Dal salvataggio delle vite umane all'approvazione dello ius soli, occorrono politiche migratorie lungimiranti

Rosy Bindi

Rosy BindiEx ministra della Salute, presidente Commissione antimafia nella XVII legislatura

Articolo solo per abbonati

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar