Flussi migratori

Con 70,8 milioni di persone in fuga nel mondo a fine 2018, i flussi migratori sono uno dei temi caldi della politica nazionale e internazionale. Migrare oggi significa attraversare confini, fisici o naturali, resi sempre più invalicabili da logiche securitarie e nazionalistiche.

Per l’Italia i flussi migratori sono ormai sinonimo di barconi, sbarchi e ong, di rotta mediterranea e di rotta balcanica. Queste le uniche alternative alle poche vie di ingresso legali: corridoi umanitari per le persone più vulnerabili e decreto flussi per i lavoratori, soprattutto agricoli. Vie che non tengono conto delle molteplici motivazioni che spingono a partire: guerre, persecuzioni, violazioni dei diritti umani, ma anche povertà, mancato accesso a servizi di base come sanità e istruzione e, non da ultimi, i cambiamenti climatici.

Migranti su un gommone nel Mediterraneo il 5 maggio 2018, nel corso di un intervento della Sea Watch (Foto di Tim Luddeman - Flickr)

Migrazioni: cosa cambia e dovrà cambiare nelle leggi

Modificate le norme volute dall'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini, ma alcuni aspetti non soddisfano le ong. Dalla Commissione europea arriva un "patto" che deve essere votato dagli europarlamentari

Serena Chiodo

Serena ChiodoGiornalista freelance e mediatrice culturale

Youssef Hassan Holgado

Youssef Hassan HolgadoGiornalista freelance

"Allegra" di GNV, una delle navi quarantena volute dal governo

Una sola mascherina e tanta sporcizia. Sulla nave quarantena "Allegra" è il caos

Sulle navi quarantena volute dal governo ora vengono portati anche i richiedenti asilo dei sovraffollati centri di accoglienza. Dopo settimane di incertezza, una volta tornati a terra, il vuoto

Sara Giudice

Sara GiudiceGiornalista Piazzapulita-La7

Migranti ritirano il cibo da consegnare ai senzatetto preparato dal ristorante Il Giardino veg (Torino). Credits: Maria Zingarelli

Covid, aumentano povertà e sfruttamento dei migranti

Oggetto di bufale e campagne d'odio, gli stranieri sono stati indispensabili durante il primo lockdown. Ma sono tra coloro che pagheranno di più la crisi

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Paure e speranze dei migranti in otto atti

Paure e speranze dei migranti in otto atti

Nella sua opera prima Angela Tognolini racconte storie dalla sua esperienza sul campo col Centro Astalli di Trento

Massimo Trombi

Massimo TrombiLibraio della libreria Binaria, Torino

La poesia della madre dalla Somalia e la spilla del Toro per festeggiare la cittadinanza

La poesia della madre dalla Somalia e la spilla del Toro per festeggiare la cittadinanza

Ne "Lo sguardo avanti", Abdullahi Ahmed, mediatore culturale di origine somala, racconta la sua storia, la partenza da Mogadiscio, il viaggio in Africa, il tempo trascorso in Libia prima di attraversare il Mediterraneo e giungere a Lampedusa

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar