Droghe

I bambini del villaggio dei Motilones, raccoglitori di coca (Foto Valerio Cataldi)

Fino all'ultimo indios

La Colombia è il primo paese produttore di coca al mondo e da anni è sempre più diffusa anche la coltivazione di una varietà di marijuana geneticamente modificata. Coltivazione e raccolta danno da vivere a molte famiglie e la violenza predomina

Valerio Cataldi

Valerio Cataldiinviato Tg3

13 maggio 2008, Salvatore Mancuso Gomez atterra in Florida scortato da agenti della Dea (Lapresse)

Con l'espulsione in Italia, il narcos Mancuso sfugge alla giustizia colombiana

"El Mono", ex capo di una milizia responsabile in Colombia di crimini contro civili e narcotrafficante in contatto con la 'ndrangheta, sarebbe dovuto arrivare in Italia, espulso dagli Usa, ma al momento è tutto fermo. Per i familiari delle vittime, …

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Da sinistra, Massimo Carminati, Fabrizio Piscitelli e Michele Senese

"Diabolik": un anno dopo la morte, le inchieste spiegano chi era

Ucciso il 7 agosto 2019, era indagato dalla Direzione distrettuale antimafia in alcuni procedimenti emersi negli ultimi mesi. I rapporti con Senese e Carminati, i traffici di droga fino alla pax mafiosa siglata a Ostia coi Casamonica: ascesa e …

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Droga capitale

Droga capitale

A Roma soltanto nel 2018 sono state sequestrate cinque tonnellate di stupefacenti. La piazza di spaccio del quartiere San Basilio fatturerebbe da sola 20 milioni di euro l'anno. La geografia dei traffici è diventata sempre più difficile da leggere

No foto

Carlo BoniniVicedirettore de La Repubblica

Non cancelliamo la possibilità di ritirare più dosi di metadone

Non cancelliamo la possibilità di ritirare più dosi di metadone

La morte di due adolescenti non può essere il pretesto per cancellare un'opportunità che ha migliorato la qualità della vita di tante persone, riconoscendone la dignità e la responsabilità

Lorenzo Camoletto

Lorenzo CamolettoPresidente Cnca Piemonte e Liguria

Il giornalismo che serve
nel mondo che cambia

Servono parole nuove per esprimere pensieri diversi. Serve schierarsi con coraggio per difendere la libertà. Serve stimolare la partecipazione per provocare cambiamenti duraturi.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar