Potere&Corruzione

Il potere di per sé non è buono né cattivo: indica la facoltà o autorità di poter fare qualcosa. Può significare dominio ma anche protezione. Se il termine evoca abusi e ingiustizie è perché troppo spesso il potere è stato irresponsabile ed esclusivo. La corruzione è una forma di  degenerazione del potere pubblico: l’interesse privato che scavalca quello collettivo, tradendo doveri e obblighi per tornaconto personale. Le corruzioni possono essere grandi e piccole, in ogni caso a farne le spese è il bene comune.

Una foto della Jolly rosso spiaggata ad Amantea (CS)

Natale De Grazia, a 25 anni dalla morte, molte domande e alcune risposte

Nell'anniversario della scomparsa dell'ufficiale della capitaneria di porto di Reggio Calabria, nuovi studi fanno luce sulle deleghe di indagine che De Grazia portava con sé la notte che è morto

Andrea Carnì

Andrea CarnìDottorando in Studi sulla criminalità organizzata, università di Milano

InSanità. L'impatto della corruzione sulla nostra salute

InSanità. L'impatto della corruzione sulla nostra salute

Dall'inizio della pandemia sono stati messi al bando 14 miliardi di euro per far fronte alla crisi sanitaria. Di oltre il 60 per cento non si sa nulla. Il rapporto di Libera e lavialibera

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Credits: Markus Winkler, Unsplash

Querele temerarie, l'informazione sotto scacco

Le cause civili che hanno lo scopo di intimidire giornalisti e testate minacciano la democrazia. Ma i tentativi di introdurre una norma che limiti i querelanti sono stati vani

Lorenzo Frigerio

Lorenzo FrigerioCoordinatore di Libera Informazione

Raffaele Cantone (Foto Lapresse)

Corruzione in corsia, intervista a Raffaele Cantone

Da pm ha indagato sulla camorra, da presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione ha contribuito a prevenire tangenti e illegalità. Raffaele Cantone risponde a quattro domande sugli interessi illeciti legati alla sanità

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

(Clay Banks - Unsplash)

Così mafie e colletti bianchi si spartiscono la sanità

Imprese interessate agli appalti, funzionari pubblici infedeli e criminalità organizzata fanno affari in un settore che ottiene molto denaro pubblico. Il 13% dei casi di corruzione contati dall'Anac riguarda l'ambito sanitario

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar