Migrazioni&Generazioni

Raccontare i movimenti dei popoli, dalle migrazioni interne a quelle tra gli Stati, significa seguire gli spostamenti delle persone nel mondo e, soprattutto, raccontare le storie nascoste dietro numeri e fatti di cronaca. Fame e sofferenza, il desiderio di una vita degna o anche solo di vivere. Ma le motivazioni di chi parte si mescolano a quelle di chi, anche senza spostarsi, cerca di costruire il futuro che gli è stato negato.

Murales dell'artista di strada Laika che raffigura Patrick George Zaki e Giulio Regeni. F. Frustaci/Ansa

"Centinaia come Zaki e Regeni. L'Europa deve imporsi"

Intervista ad Aida Seif al Dawla, attivista egiziana impegnata nella cura delle vittime di tortura delle forze di sicurezza del Paese. "Con al-Sisi, la repressione degli oppositori politici è senza precedenti"

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Articolo solo per abbonati
18 settembre 2017, lago Ciad. Credits: Ansa/Ufficio stampa Oxfam

Effetto farfalla, ecco perché migrazioni e crisi climatica sono connesse

L'innalzamento degli oceani di circa due metri previsto per fine secolo costringerà 700 milioni di persone all'esodo: 70 milioni potrebbero lasciare l'Africa già entro il 2030

Marco Aime

Marco AimeAntropologo

Articolo solo per abbonati
Cuneo, 24 settembre 2020. Prima udienza del processo Momo sul caporalato nel saluzzese. Foto di Federico Tisa

La "banda dei pennuti". Caporalato a Saluzzo

Al via al tribunale di Cuneo il primo processo per caporalato nel distretto della frutta di Saluzzo, dove su una media di 13mila stagionali, 11mila sono stranieri

Federica Tourn

Federica TournGiornalista

Federico Tisa

Federico TisaFotografo

Articolo solo per abbonati
Asso Ventinove, dell'armatore Augusta Offshore

Respingimenti in Libia, Asso Ventinove a processo

Per la prima volta una società privata è chiamata a rispondere della possibile violazione di norme nazionali e internazionali che tutelano i diritti fondamentali dell'uomo

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

(Foto governo.it)

L'ignavia di Grillo e i flirt con la Lega: il M5s schiva sempre la riforma della cittadinanza

Il M5s ha sempre evitato di affrontare la riforma della cittadinanza. Per Beppe Grillo lo ius soli non esisteva altrove e la discussione avrebbe soltanto provocato spaccature. Oppure doveva essere di competenza europea

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar