Migrazioni&Generazioni

Raccontare i movimenti dei popoli, dalle migrazioni interne a quelle tra gli Stati, significa seguire gli spostamenti delle persone nel mondo e, soprattutto, raccontare le storie nascoste dietro numeri e fatti di cronaca. Fame e sofferenza, il desiderio di una vita degna o anche solo di vivere. Ma le motivazioni di chi parte si mescolano a quelle di chi, anche senza spostarsi, cerca di costruire il futuro che gli è stato negato.

Sciopero dei rider in Piazza Castello, a Torino. Credits: Rosita Rijtano

Permesso di soggiorno negato ai rider

In molti casi il problema è il tipo di contratto con cui vengono inquadrati, che non gli permette di raggiungere il reddito minimo necessario per ottenere il documento e auto-sostenersi

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Tutte le accuse a Frontex

Tutte le accuse a Frontex

Ong e attivisti chiedono l'abolizione dell'Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, accusata di sistematiche violazioni dei diritti umani, di spese folli, molestie e abusi di potere

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Gian Andrea Franchi e Lorena Fornasir, durante il loro ultimo viaggio in Bosnia. Credits photo: Francesco Cibati

Gian Andrea Franchi: "Calunniano me per colpire la solidarietà. Ma non ci fermeranno"

Gian Andrea Franchi, 84 anni, è accusato di aver collaborato con un'organizzazione di trafficanti. A Trieste si occupa dei migranti in arrivo dalla rotta balcanica

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Murales dell'artista di strada Laika che raffigura Patrick George Zaki e Giulio Regeni. F. Frustaci/Ansa

"Centinaia come Zaki e Regeni. L'Europa deve imporsi"

Intervista ad Aida Seif al Dawla, attivista egiziana impegnata nella cura delle vittime di tortura delle forze di sicurezza del Paese. "Con al-Sisi, la repressione delle voci critiche al regime è senza precedenti". Tra loro Patrick Zaki, lo studente …

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

18 settembre 2017, lago Ciad. Credits: Ansa/Ufficio stampa Oxfam

Effetto farfalla, ecco perché migrazioni e crisi climatica sono connesse

L'innalzamento degli oceani di circa due metri previsto per fine secolo costringerà 700 milioni di persone all'esodo: 70 milioni potrebbero lasciare l'Africa già entro il 2030

Marco Aime

Marco AimeAntropologo

Articolo solo per abbonati

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar