Mafie&Resistenze

Le mafie, organizzazioni criminali che condizionano la vita democratica di Paesi e comunità attraverso violenza e reti di relazioni, sono presenti in Italia da più di 150 anni. La loro storia è speculare a quella di chi vi si oppone a vario titolo: dai contadini dei Fasci siciliani, ai più recenti movimenti e associazioni antimafia, senza dimenticare il lavoro di singoli, donne e uomini delle istituzioni, giornalisti, politici, studiosi, sindacalisti, imprenditori che nel corso dei decenni hanno denunciato e contrastato il potere mafioso anche a costo della loro vita.

La folla ai funerali di Aurelio e Luigi Luciani in San Marco in Lamis, l'11 agosto 2017. Credits: Ansa

Strage di San Marco in Lamis, le vedove Luciani: "La rassegnazione alla mafia è peggio dell'omertà"

Il 9 agosto del 2017 Luigi e Aurelio, due agricoltori innocenti, sono stati uccisi da un commando che aveva appena fatto fuori il boss Mario Luciano Romito, rivale del clan Li Bergolis. Parlare di mafia garganica non è più tabù, ma "nessuno denuncia"

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Palazzo di città, sede del municipio di Foggia (dal sito comune.foggia.it)

Foggia commissariata per mafia: sul Comune "pressanti condizionamenti"

Il governo ha stabilito che la città sarà guidata da commissari e non andrà al voto. La sua amministrazione, su cui gravano accuse di corruzione, era influenzata dai legami con uomini della "società foggiana"

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Criminalità giovanile, le mafie contano

Criminalità giovanile, le mafie contano

La delinquenza minorile non è uguale in tutta Italia: a Genova e Milano prevalgono risse e aggressioni, a Napoli omicidi, rapine e traffico di droga

Giulia Piazza

Giulia PiazzaLaureata Università Suor Orsola Benincasa di Napoli

Articolo solo per abbonati
Napoli, 20 febbraio 2020. Le vele di Scampia prima dell'abbattimento. F. Sasso/Zuma wire

Napoli, capitale della delinquenza minorile

Sei differenze fanno del capoluogo campano la città italiana con più condanne e denunce nei confronti di minorenni. Una bomba sociale

Isaia Sales

Isaia SalesProfessore di Storia delle mafie

Articolo solo per abbonati
L'auto dell'assessore al Verde di San Severo, Felice Carrabba, incendiata la notte tra l'8 e il 9 luglio

Minacce ai politici e pregiudicati uccisi. A San Severo (Foggia) riemerge la violenza

Dopo le minacce al sindaco Francesco Miglio a marzo, è stata incendiata l'auto dell'assessore al Verde Felice Carrabba. Pochi giorni dopo, durante i caroselli per la Nazionale, un agguato mafioso. Cosa succede in questa città a nord della Puglia?

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar