Carta del docente, abbonati a lavialibera con il bonus insegnanti

E’ possibile abbonarsi alle riviste con la Carta del Docente, una tessera virtuale per insegnanti che permette di spendere un bonus annuo di 500 euro. L’iniziativa, nata nel 2016, ha l’obiettivo di finanziare la formazione e l’aggiornamento professionale dei docenti. Ecco come utilizzarla per abbonarsi a lavialibera.

Cos’è la Carta del Docente, il bonus da 500 euro per gli insegnanti

Nel 2016, all’interno di quella che è stata ribattezzata la riforma della Buona Scuola, è stato riconosciuto agli insegnanti un bonus di 500 euro destinato all’acquisto di attività collegate con la formazione e l’aggiornamento professionali. Da allora, tale importo viene ricaricato ogni anno, ad inizio settembre, su una card virtuale, meglio nota come Carta Docente.

A chi spetta

Non tutti gli insegnanti italiani sono dotati di Carta Docente. Per poter usufruire del bonus annuale da 500 euro, infatti, bisogna possedere i seguenti requisiti:

  • Avere un contratto a tempo indeterminato part time o full time (cioè essere docenti “di ruolo”);
  • Essere impiegati in una scuola pubblica (sono esclusi gli insegnati delle scuole paritarie e private).

Quindi, ne hanno diritto anche i professori che si trovano in condizioni particolari: periodo di prova, formazione, inidoneità per motivi di salute, posizione di comando, distacco, fuori ruolo, scuole all’estero e scuole militari. 

Come spenderlo

Il bonus insegnanti serve a finanziare le attività di formazione e aggiornamento del corpo docente. I 500 euro annui, quindi, possono essere spesi per acquistare solo determinati beni e servi. Tra questi rientrano, ad esempio:

  • libri, giornali e riviste, comprese le formule abbonamento, sia in formato cartaceo che digitale;
  • alcuni dispositivi tecnologici (pc e tablet su tutti) e relativi software;
  • biglietti di ingresso per iniziative a carattere culturale (teatro, cinema, musei, mostre, spettacoli dal vivo);
  • corsi di laurea, master e percorsi di aggiornamento.

L’elenco completo è disponibile sul sito dedicato alla Carta del Docente.

Entro quando spenderlo

La Carta del Docente viene ricaricata i primi giorni di settembre e l’importo di 500 euro può essere speso entro i 24 mesi successivi. Al 31 agosto di ogni anno, quindi, vengono eliminati gli importi residui più vecchi.

Bonus docenti e riviste, come fare per acquistare lavialibera

Acquistare abbonamenti a riviste con il bonus docenti (quindi anche lavialibera) è molto semplice. Bastano pochi passaggi.

Richiedere la Carta Docente

Tutti gli insegnanti che possiedono i requisiti elencati prima possono richiedere la carta del docente utilizzando la loro identità digitale SPID (obbligatoria). Per farlo, basta connettersi al sito cartadeldocente.istruzione.it e seguire le istruzioni. Una volta attivato il bonus insegnanti si avrà accesso al proprio profilo, all’interno del quale si potrà anche controllore l’importo residuo spendibile.

Creare un buono da spendere

A questo punto, per poter procedere all’acquisto di un abbonamento a lavialibera, è necessario creare un buono con il relativo importo, tramite il portale. Ecco i passaggi per farlo:

  • entrare nel proprio account sul sito cartadeldocente.istruzione.it
  • selezionare “Crea Buono”
  • alla voce “Tipologia di esercizio/ente” selezionare “Online”
  • alla voce “Ambito” selezionare “Libri e testi (anche in formato digitale)”
  • selezionare “Riviste e pubblicazioni”
  • inserire l’importo dell’abbonamento scelto
  • selezionare “Crea Buono” e a seguire “Conferma” e poi “Chiudi”

A questo punto il buono è pronto per essere speso. Ciò che conta è il codice univoco che lo caratterizza. 

Abbonarsi a lavialibera

Ora, per completare l’acquisto dell’abbonamento basta andare sulla nostra pagina dedicata agli acquisti e scegliere, tra i metodi di pagamento consentiti, proprio carta del docente.

A questo punto il sistema presenta tre schermate consecutive, in cui vengono chiesti i dati dell’abbonato, quelli della spedizione (per chi sceglie l’abbonamento cartaceo) e quelli per la fatturazione. Una volta inserite tutte le informazioni, arriva il momento del pagamento. La finestra del metodo di pagamento sarà già compilata con la dicitura “Carta del Docente” (se così non fosse, è possibile selezionarla di nuovo utilizzando il menù a tendina). L’unica cosa da fare, quindi, è inserire il codice univoco del voucher nell’apposito campo.

L’acquisto si conclude barrando le caselle delle privacy e cliccando su “Salva e invia dati”.

Il giornalismo che serve
nel mondo che cambia

Servono parole nuove per esprimere pensieri diversi. Serve schierarsi con coraggio per difendere la libertà. Serve stimolare la partecipazione per provocare cambiamenti duraturi.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar