Europa

L’Europa non è solo una regione geografica, ma uno spazio complesso di relazioni sociali, culturali, politiche ed economiche. Ecco perché le prospettive di analisi sono molteplici e ripercorrono le rotte più disparate, per collegare il continente al resto del mondo. L’Unione Europea è l’attore più importante e si compone di 27 Stati. L'eterogeneità dei suoi membri riaccende il dibattito sulle questioni più delicate, come la giustizia, le politiche migratorie e le questioni economico-finanziarie. Così, l’UE si ritrova di fronte a due moti: uno di sforzo collettivo, per rilanciare l’intera area attraverso il dialogo, che tenga conto della pluralità delle anime al suo interno, l’altro di chiusura dei confini, nel tentativo di indebolire la costruzione internazionale, interrompendo un periodo di convivenza, costruito dal secondo dopoguerra. 

Il manifesto delle proteste degli ambientalisti del 25 giugno scorso (Foto Mario Messina)

Nella verde Slovenia il governo vuole più cemento e meno ong

La Slovenia ha puntato molto sull'ecologia sin dalla nascita, ma il governo Jansa ha cambiato approccio. I cittadini, con un referendum, hanno fermato il cemento su coste e corsi d'acqua

Mario Messina

Mario MessinaGiornalista freelance

Il lago carsico Degës, all'interno della concessione petrolifera Dumre, protetto dalla legge albanese. Credits: Albinfo/Wikimedia commons

Eni cerca petrolio in Albania, ma il permesso ambientale non c'è

Il cane a sei zampe è alla ricerca di petrolio e gas nel blocco Dumre, una concessione onshore con monumenti naturali e aree protette. Ma non è stata fatta la valutazione di impatto ambientale

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

The karst lake Degës, inside the Dumre oil concession, protected by Albanian law. Credits: Albinfo / Wikimedia commons

Eni is looking for oil in Albania, but there is no environmental impact assessment

The multinational Italian company is looking for oil and gas in the Dumre block, an onshore concession with natural monuments and protected areas. But so far no environmental impact assessment has been done

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Ella Kissi-Debrah, morta a nove anni a causa (anche) dell’inquinamento atmosferico, assieme alla mamma Rosamund

Morire a nove anni di smog

L'inquinamento atmosferico è stato riconosciuto come concausa della morte di una bambina di Londra. È la prima volta al mondo

Francesca Dalrì

Francesca DalrìRedattrice lavialibera

Articolo solo per abbonati
Maxim Tolchinskiy/Unsplash

Siamo primi in Europa per auto e smog

Nel nostro Paese l'inquinamento atmosferico provoca 60mila morti all'anno. La performance peggiore in Europa. Tra le cause la nostra passione per le automobili

Roberto Mezzalama

Roberto MezzalamaEsperto in valutazione di impatto ambientale

Articolo solo per abbonati

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar