Potere&Corruzione

Ibrahim Gokcek, bassista della band turca Grup Yorum, dà l'ultimo saluto alla cantate Helin Bolek morta dopo uno sciopero della fame durato 288 giorni. Credits: Twitter, @freegrupYorum

Non solo Grup Yorum, avvocati, giornalisti e attivisti perseguitati da Erdogan

Ibrahim Gokcek, il bassista della band turca, è morto poche ore dopo aver interrotto il digiuno. Mentre il coronavirus è diventato il pretesto per un'ulteriore stretta sulla libertà di espressione

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Coronavirus, per la fase 2 occorre tutelare i whistleblower

Coronavirus, per la fase 2 occorre tutelare i whistleblower

Frodi nelle forniture, tangenti sugli appalti: emergenza e scarsi controlli sono occasione per imprenditori rapaci. Potenziare gli strumenti dell'anticorruzione potrebbe essere una via

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Covid. Il (falso) dilemma tra emergenza e trasparenza

Covid. Il (falso) dilemma tra emergenza e trasparenza

Spazzare via tutto, dal Codice degli appalti ai certificati antimafia: è la proposta di Giovanni Toti per affrontare l'emergenza. Ma i primi arresti dimostrano che c'è già chi specula sulla crisi

Francesca Dalrì

Francesca DalrìRedattrice lavialibera

Candele per Kuciak e Kusnirova (Foto Peter Tkac - Flickr)

Jan Kuciak, 23 anni al killer. Presto a processo il mandante

Lunedì il tribunale di Pezinok, vicino Budapest, ha condannato l'esecutore materiale dell'omicidio del giovane giornalista e della sua compagna. Da allora in Slovacchia il potere sta cambiando

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Viktor Orban (Foto Ppe - Flickr)

In Ungheria Orban approfitta del coronavirus per avere pieni poteri

Stato di emergenza senza limiti per il governo. Chiuso il Parlamento. Carcere per chi intralcia l'azione per combattere i contagi e per chi fornisce notizie false sulla diffusione del virus. Secondo l'opposizione "inizia la dittatura senza maschera"

Luca Balduccio

Luca BalduccioInsegnante di Storia e civiltà italiana in Ungheria

Il giornalismo che serve
nel mondo che cambia

Servono parole nuove per esprimere pensieri diversi. Serve schierarsi con coraggio per difendere la libertà. Serve stimolare la partecipazione per provocare cambiamenti duraturi.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar