Carcere

Dove dovrebbe esserci un solo detenuto, ce ne sono due: il sovraffollamento è un vecchio problema delle carceri in Italia, tanto che si ripetono gli appelli all’adozione di misure “svuota carceri”, cioè dirette a ridurre la popolazione degli istituti penitenziari. Dopo un periodo di calo, negli ultimi anni il numero dei detenuti è tornato a crescere, eccedendo di circa ventimila unità. Un sovraffollamento che peggiora le condizioni di vita all’interno dei penitenziari, dove spesso le condizioni igieniche sono già precarie. 

Osservare la condizione delle carceri significa osservare il grado di civiltà di un Paese, sosteneva Voltaire. Problema nel problema, la vita in carcere dei tossicodipendenti, che costituiscono una fetta importante dell’intera popolazione detenuta.

Le donne dei detenuti protestano davanti al carcere di Santa Maria Capua Vetere. Credits: Il Mattino.it (per gentile concessione di Alessio Fanuzzi)

Rivolte nelle carceri e reato di tortura: tutti i fronti aperti

Quattro i procedimenti che riguardano violenze successive alle rivolte esplose un anno fa. Indagini anche su episodi avvenuti tra il 2017 e il 2020 a Torino, Monza e Palermo

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Photo by Carles Rabada on Unsplash

"Per gli italiani, la sola arma valida dell'antimafia è il carcere duro"

Gli italiani sembrano fidarsi solo del carcere duro, il 41 bis, di cui sanno ben poco. Pessimo segnale per la politica. In anteprima i dati del rapporto di Libera "Il triangolo pericoloso" in uscita domani

Rosy Bindi

Rosy BindiEx ministra della Salute, presidente Commissione antimafia nella XVII legislatura

Patrick George Zaki

Patrick Zaki, un anno in carcere senza processo nell'inerzia d'Europa

Il giovane attivista, studente dell'università di Bologna, è in custodia cautelare dal 7 febbraio 2020. Dall'Ue solo una condanna formale, mentre continuano gli affari con l'Egitto

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

"Dicevano: 'è influenza'. Invece era Covid"

"Dicevano: 'è influenza'. Invece era Covid"

Due esposti denunciano le lacune nella gestione dell'emergenza coronavirus nel carcere di massima sicurezza di Tolmezzo. Il bilancio finale è stato di 155 contagiati su 200 detenuti e un morto

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Roberto Di Bella, ex presidente del Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria. Credits: Andrea Panegrossi/LaPresse

"Liberi di scegliere, un modo diverso di fare antimafia"

È un programma che tutela minori e donne che si allontanano dalla 'ndrangheta. Il giudice Di Bella: "Non esiste un confine indelebile tra buoni e cattivi"

Elena Ciccarello

Elena CiccarelloDirettrice responsabile lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar