Diritto all'istruzione

Il diritto all’istruzione, codificato sia a livello internazionale che nazionale, è uno dei cardini su cui si costruiscono democrazia e sviluppo. Al di là della formulazione scelta (diritto all’istruzione, diritto all’educazione, diritto allo studio), questo principio si caratterizza perché riconosce a tutti gli individui la possibilità di accedere ad un bagaglio di conoscenze e competenze considerazione essenziali alla crescita della persona. 


Gratuita, obbligatoria, non discriminatoria e di qualità. I diversi strumenti giuridici qualificano così l’istruzione di cui uno Stato deve farsi garante. E da questa costruzione del diritto all’istruzione emerge chiaro il suo essere uno strumento per realizzare altri diritti. Educare significa consentire ad un individuo di elevarsi culturalmente, socialmente ed economicamente. Ma significa anche regalare alla collettività una mente in grado di collaborare alla definizione di una società più equa, più giusta, che abbia a cuore questioni come l’uguaglianza, la pace, lo sviluppo sostenibile. In questa prospettiva, ancora più importanza acquisisce il diritto all’istruzione quando concretamente garantito alle fasce più povere della popolazione, per le quali la conoscenza rappresenta una possibilità di riscatto e un modo per attivare il tanto agognato ascensore sociale.

Le sagome di Zaki all'Università di Bologna (Foto Unibo Magazine)

La professoressa di Zaki: "La difesa di Patrick supera i confini"

A lavialibera, Rita Monticelli, ordinario all'Università di Bologna, racconta Patrick studente e ribadisce la richiesta di libertà e giustizia

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

11 gennaio 2020, sit in di protesta davanti al municipio di Torino

"La didattica a distanza non è più un'opzione"

Dopo la protesta di studentesse e studenti, anche insegnanti e genitori chiedono un ritorno in classe full time. A Torino istituito un presidio settimanale

Marika Demaria

Marika DemariaGiornalista Gruppo Abele

Foto Lapresse

Il diritto all'istruzione e la sua tutela, dal mondo all'Italia

Diritto all'istruzione, all'educazione o allo studio. Comunque lo si chiami, rimane un principio alla base delle democrazie. Consacrato come diritto umano dalla Dichiarazione universale del 1948, in Italia è protetto dalla Costituzione

Francesco Rossi

Francesco RossiGiornalista e consulente lavialibera

"La scuola italiana bocciata nello sport"
Play Video

"La scuola italiana bocciata nello sport"

Intervista a Mauro Berruto, allenatore di pallavolo e autore di un manifesto per salvare lo sport che ha raccolto l'adesione di molti campioni

Lucilla Andreucci

Lucilla AndreucciResponsabile settore Sport di Libera

Articolo solo per abbonati
Roma, 14 settembre 2020. D. Stinellis/Ap

Ragazze*, a che serve la scuola?

Mentre nella maggior parte delle regioni il rientro in classe per le superiori rimane un enigma, la scuola è al centro dello scontro politico. Tutti hanno un'opinione in merito, ma studentesse e studenti che la vivono ogni giorno cosa ne pensano?

Francesca Dalrì

Francesca DalrìRedattrice lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar