Foto di Keenan Constance da Pexels
Foto di Keenan Constance da Pexels

I cattivi effetti collaterali del Covid sulla mente

La salute mentale non è mai messa a dura prova come durante la pandemia che ha amplificato e fatto esplodere problemi preesistenti

Gabriele Cruciata

Gabriele CruciataGiornalista

4 giugno 2021

Tommaso ha 24 anni ed è un precario. Unisce lavori a progetto allo studio universitario, rincorrendo mese per mese un’indipendenza economica che gli consenta di pagarsi l’affitto di una stanza e la spesa. “Guadagno ancora troppo poco per aprirmi una partita Iva, ma più o meno riesco a stare in bilico”, racconta. Ma la pandemiaha messo a dura prova i suoi piani e con essi anche la sua salute mentale. “Il lockdown ha portato via i rapporti umani sia dal mio studio, sia dal mio lavoro, che si basano entrambi sulla socialità – spiega il 24enne che è andato via da casa dei propri genitori alla fine del primo periodo di isolamento –. Il secondo ha poi rallentato molti progetti lavorativi che avevo in cantiere, mettendomi addosso molta paura di non riuscire più a stare a galla”.

Anche se spesso sottaciute, storie come quella di Tommaso sono piuttosto comuni. La pandemia ha infatti aperto a una crisi diffusa della salute mentale, mai messa a dura prova in modo così diffuso prima d’ora. Gli esperti sostengono che – come sempre accade in psicologia – non c’è mai un’unica ragione alla base di un disturbo psicologico, ma la pandemia ha creato le condizioni affinché molti problemi preesistenti si amplificassero fino ad esplodere.

Specialisti nell'intervenire sulle catastrofi, attentati e incidenti, gli psicologi delle emergenze si sono mossi anche nella pandemia

L’anno dell’ansia

“Più della metà delle chiamate ricevute nel 2020 riguardano l’ansia. Ci siamo preoccupati anche di una forte presenza di depressione, difficoltà relazionali e abuso di sostanze, soprattutto durante il periodo del lockdown”Michele Abbruscato - psicologo e fondatore di Linea-menti

Lo psicologo Michele Abbruscato dice a lavialibera che il 2020 è stato caratterizzato da un aumento sensibile di disturbi legati all’ansia e al panico. Poco prima dell’inizio della pandemia, Abbruscato ha fondato insieme ad alcuni suoi colleghi l’associazione linea-menti, che tra i propri obiettivi aveva quello di creare una linea telefonica di emergenza psicologica attiva 24 ore al giorno.

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar