Coronavirus

L’11 marzo 2020 l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato che il pianeta sta vivendo la prima pandemia da coronavirus, battezzata Covid 19. I coronavirus sono una famiglia di virus che provocano problemi respiratori più o meno gravi. Il coronavirus scoperto più di recente, chiamato Sars CoV 2, era sconosciuto prima dell’inizio dell’epidemia scoppiata a Wuhan, nella provincia dell’Hubei (Cina), nel dicembre 2019. 

 

L’Italia è stata duramente colpita dal contagio. La diffusione del Covid 19 ha provocato problemi di tipo sanitario, economico e sociale. Non si riescono a immaginare i risvolti futuri della pandemia, ma è certo che la sua rapida diffusione ha messo a nudo una moltitudine di fragilità esistenti (carcere, senzatetto, migranti, precari, lavoratori in nero). L’emergenza sanitaria ha fatto emergere espressioni di solidarietà ma anche ciniche speculazioni. 

 
Paolo Vineis, professore di epidemiologia ambientale

De Vineis: "Prepariamoci, arriveranno altre epidemie"

Il clima nel Sud Europa potrebbe diventare caldo-umido e contribuire alla diffusione di nuovi vettori di malattie infettive, spiega il professore di epidemiologia ambientale

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Un allenamento della squadra di basket per le seconde generazioni Tam tam

Limbo Castel Volturno

Kodjo, Cheboh e Grace sono tre facce della popolazione di Castel Volturno: una prigione da cui, tra crisi economica e coronavirus, non riescono a emanciparsi. Secondo l'ex sindaco Russo, qui vivrebbero 15mila migranti fantasma

Valerio Muscella

Valerio MuscellaFotografo

Michele Bertelli

Michele BertelliGiornalista

Noi siamo la Terra: impattare meno non basta

Noi siamo la Terra: impattare meno non basta

Non è sufficiente essere consumatori sensibili: dobbiamo riconoscere diritti, tutela e titolarità giuridica ad altre entità viventi a prescindere dai nostri. Nel nuovo libro "Radical choc. Diritto alla salute, collasso climatico e biodiversità", le …

Giuseppe De Marzo

Giuseppe De MarzoCoordinatore nazionale Rete Numeri Pari

Perché prenderci cura degli anziani?

Perché prenderci cura degli anziani?

L'idea di fregarsene di tutto e di tornare alla vita di tutti i giorni era allettante, in fondo chi non avrebbe voluto farlo?

Giacomo Carpinteri

Giacomo Carpinteristudente di Giurisprudenza all’Università di Catania

Roma è diventata la Capitale delle disuguaglianze

Roma è diventata la Capitale delle disuguaglianze

Durante il lockdown, a fronte di 140 mila richieste di aiuto alimentare, soltanto 55 mila sono state soddisfatte. È una crisi di sistema e di struttura che la pandemia ha accelerato colpendo soprattutto i ceti popolari

Giuseppe De Marzo

Giuseppe De MarzoCoordinatore nazionale Rete Numeri Pari

Il giornalismo che serve
nel mondo che cambia

Servono parole nuove per esprimere pensieri diversi. Serve schierarsi con coraggio per difendere la libertà. Serve stimolare la partecipazione per provocare cambiamenti duraturi.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar