Coronavirus

L’11 marzo 2020 l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato che il pianeta sta vivendo la prima pandemia da coronavirus, battezzata Covid 19. I coronavirus sono una famiglia di virus che provocano problemi respiratori più o meno gravi. Il coronavirus scoperto più di recente, chiamato Sars CoV 2, era sconosciuto prima dell’inizio dell’epidemia scoppiata a Wuhan, nella provincia dell’Hubei (Cina), nel dicembre 2019. 

 

L’Italia è stata duramente colpita dal contagio. La diffusione del Covid 19 ha provocato problemi di tipo sanitario, economico e sociale. Non si riescono a immaginare i risvolti futuri della pandemia, ma è certo che la sua rapida diffusione ha messo a nudo una moltitudine di fragilità esistenti (carcere, senzatetto, migranti, precari, lavoratori in nero). L’emergenza sanitaria ha fatto emergere espressioni di solidarietà ma anche ciniche speculazioni. 

 
Alle cittadine non far sapere
Play Video

Alle cittadine non far sapere

Lo stato di emergenza provocato dalla pandemia ha concentrato il potere nelle mani dell'esecutivo e dei commissari. Ne hanno risentito gli spazi di confronto e la trasparenza

Elena Ciccarello

Elena CiccarelloDirettrice responsabile lavialibera

(Foto di Giuseppe Argenziano - Unsplash)

Dalle mascherine alle imprese: la camorra fa tombola

La pandemia ha creato occasioni per il mercato della contraffazione e non solo: "Questo coronavirus è proprio un affare", ha detto un uomo vicino al clan Di Lauro

Daniela De Crescenzo

Daniela De CrescenzoGiornalista

Claudio Clemente

Dentro l'antiriciclaggio

Dal 2013 Claudio Clemente guida l'Unità di informazione finanziaria (Uif) della Banca d'Italia che contrasta il riciclaggio delle ricchezze frutto di attività illecite

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Il pm Lombardo: "Subito nuovi strumenti antimafia"

Il pm Lombardo: "Subito nuovi strumenti antimafia"

Giuseppe Lombardo, procuratore aggiunto, guida la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria: "Passata l'emergenza, gli analisti mafiosi programmeranno la più imponente operazione di doping finanziario"

Francesco Donnici

Francesco DonniciGiornalista Corriere della Calabria

Foto Roberto Monaldo / LaPresse

Il posto delle mafie (nell'emergenza)

La mafia non è un virus, si comporta secondo altre logiche. Ha sempre saputo approfittare delle situazioni di crisi e di emergenza, come le catastrofi naturali o nelle tensioni politiche, amplificando la loro tipica offerta di servizi di protezione …

Rocco Sciarrone

Rocco SciarroneProfessore di Sociologia economica, Università di Torino

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar