Aboubakar Soumahoro
Aboubakar Soumahoro

Il sogno di Aboubakar Soumahoro

Sindacato è stare dalla parte di chi non ha voce, vuol dire unire bisogni e stare all'ascolto dei bassifondi dell'umanità

Aboubakar Soumahoro

Aboubakar SoumahoroSindacalista

10 settembre 2020

Tutte e tutti abbiamo dentro di noi la spinta a fare “sindacato”, a prescindere dalla struttura sindacale, che è altro. Sindacato è stare dalla parte di chi non ha voce, vuol dire unire bisogni, vuol dire stare all’ascolto dei bassifondi dell’umanità: sindacato è ciò che don Luigi Ciotti sta facendo insieme alla comunità di Libera e del Gruppo Abele. Mi riconosco nei valori di questa prospettiva, che anni fa abbiamo incontrato a Torino, nella Fabbrica delle “E”. 

Il giornalismo che serve
nel mondo che cambia

Servono parole nuove per esprimere pensieri diversi. Serve schierarsi con coraggio per difendere la libertà. Serve stimolare la partecipazione per provocare cambiamenti duraturi.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar