21 marzo

Dal 1996 ogni anno, nel primo giorno di primavera, Libera celebra la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Dal 1996 il lungo elenco di vittime innocenti, recitato pubblicamente nelle piazze, è diventato un interminabile rosario civile che fa rivivere il sacrificio di centinaia di innocenti. Il 1° marzo 2017, con voto unanime alla Camera dei Deputati, il 21 marzo è stato riconosciuto per legge come “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”.

Margherita Asta (Foto Tita Raffetti)

Strage di Pizzolungo, Margherita Asta: "Dobbiamo impegnarci per tutte le vittime e i sopravvissuti"

Il boss Vincenzo Galatolo condannato a 30 anni per la strage di Pizzolungo: la mafia voleva uccidere il giudice Carlo Palermo, ma morirono una madre coi due figli. Margherita, scampata all'attentato, racconta la sua esperienza

Rino Giacalone

Rino GiacaloneGiornalista e direttore di Alqamah.it

Candele per Kuciak e Kusnirova (Foto Peter Tkac - Flickr)

Jan Kuciak, 23 anni al killer. Presto a processo il mandante

Lunedì il tribunale di Pezinok, vicino Budapest, ha condannato l'esecutore materiale dell'omicidio del giovane giornalista e della sua compagna. Da allora in Slovacchia il potere sta cambiando

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Candele in ricordo di Jan Kuciak (Foto Peter Tkac - Flickr)

La buona informazione, vaccino contro mafie e corrotti

Il sacrificio dei cronisti uccisi ha aumentato la conoscenza dei pericoli di mafie e corruzione per democrazia e diritti in tutta Italia e nel resto d'Europa. Tuttavia spesso i giovani sono pagati poco e non hanno tutele

Lorenzo Frigerio

Lorenzo FrigerioCoordinatore di Libera Informazione

Articolo solo per iscritti
21 marzo 2020, Ciotti: "La solidarietà che proviamo adesso deve sopravvivere al virus"
Play Video

21 marzo 2020, Ciotti: "La solidarietà che proviamo adesso deve sopravvivere al virus"

La Giornata della memoria per le vittime di mafie quest'anno si celebra online. L'emergenza coronavirus impedisce di scendere in piazza, ma non di testimoniare coesione e solidarietà

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Mattarella e don Luigi Ciotti a Locri (foto Quirinale)

21 marzo 2020, Mattarella: "Oggi è un giorno di speranza, batteremo le mafie"

Le istituzioni, i politici e le forze dell'ordine partecipano alla giornata ricordando le vittime innocenti, sebbene l'emergenza coronavirus abbia fatto cancellare le celebrazioni a Palermo e in altre città italiane

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar