Transizione ecologica

Londra, 15 ottobre 2019. The invisible circus durante l'azione davanti al MI5 HQ in Millbank. La Brigata rossa cammina silenziosamente in mezzo agli attivisti e attraversa il Millbank Pier (Foto Federico Tisa)

I ribelli contro l'estinzione

Il fotoreporter italiano Federico Tisa sta seguendo le proteste di Extinction rebellion, il movimento di disobbedienza civile non violenta che vuole tenere accesi i riflettori sulla crisi climatica

Federico Tisa

Federico TisaFotografo

Articolo solo per abbonati
Maxim Tolchinskiy/Unsplash

Siamo primi in Europa per auto e smog

Nel nostro Paese l'inquinamento atmosferico provoca 60mila morti all'anno. La performance peggiore in Europa. Tra le cause la nostra passione per le automobili

Roberto Mezzalama

Roberto MezzalamaEsperto in valutazione di impatto ambientale

Articolo solo per abbonati
La bandiera di Xr durante una protesta. Credits: Spiske/Unsplash

Extinction Rebellion: noi diversi da Genova 2001

Il movimento Extinction rebellion Italia non si sente figlio di Genova 2001, per obiettivi e metodi. "Noi siamo non violenti e ci occupiamo di crisi ecologica, non solo climatica", sostiene il fondatore italiano Bertaglia

Francesca Dalr

Francesca DalrRedattrice lavialibera

Gli scontri al G20 di Genova tra polizia e manifestanti. Credits: We are the tide, you are only G20

La marea ambientalista contro il G20 di Venezia

Dentro l'Arsenale i ministri delle Finanze dei 20 Paesi pi ricchi al mondo, fuori il mondo ambientalista (e non solo). Sul tavolo la tassa sulle multinazionali, la pandemia e il cambiamento climatico

Riccardo Bottazzo

Riccardo Bottazzogiornalista freelance

Cittadini di Taranto a piazza Montecitorio con croci bianche e cartelli per protestare, in attesa della sentenza sulla chiusura dell'area a calso dell'ex impianto siderurgico dell'Ilva di Taranto. Roma, 13 maggio 2021. Fonte: Ansa/Roberto Antimiani

Ilva di Taranto, "Le parole del ministro Cingolani fanno arrabbiare"

Il disastro causato dall'Ilva di Taranto rischia di ripetersi, per colpa di una politica disposta a sacrificare il sud e i pi poveri per uno sviluppo che favorisce i forti

Giuseppe De Marzo

Giuseppe De MarzoResponsabile politiche sociali di Libera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di pi e stupire gli amici al bar