Libertà di espressione

La libertà di espressione è una libertà fondamentale dell’individuo. Nella Costituzione italiana è annoverata all’articolo 21 come il diritto “di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”. Un articolo ad hoc è previsto anche nella Convenzione europea dei diritti dell’uomo, con l’accezione di “libertà di ricevere o di comunicare informazione o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche”. In generale, quindi, si difendono il discorso politico e commerciale e l’espressione artistica. Allo stesso tempo, la libertà di espressione è alla base di ogni forma di giornalismo. Questo diritto comporta doveri e responsabilità e può essere sottoposto a condizioni, nel caso in cui si ledano la dignità umana, le basi democratiche, la sicurezza nazionale o  l’integrità territoriale. In ogni caso le sanzioni devono essere proporzionate e non discriminatorie.

Bratislava, 2 marzo 2018, una manifestazione per Jan Kuciak e Martian Kusnirova (Foto Peter Tkac/Flickr)

Le famiglie di Kuciak e Kusnirova: "Non servono monumenti, ma giustizia"

I genitori del giornalista slovacco Jan Kuciak e della sua fidanzata Martina Kusnirova raccontano le battaglie dei figli contro la corruzione e la loro ricerca di verità: "La storia apprezzerà il loro apporto alla democrazia"

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Andrea Martella, sottosegretario all'Informazione ed Editoria. Credits: La Presse

"Dalla pandemia nuova credibilità per i media"

Intervista a Andrea Martella, sottosegretario all'Informazione ed Editoria

Lorenzo Frigerio

Lorenzo FrigerioCoordinatore di Libera Informazione

Articolo solo per abbonati
Daphne Caruana Galizia da giovane (a sinistra) con la sorella Corinne Vella

"Il lato femminile di Daphne che infastidiva i corrotti"

Parla Corinne Vella, sorella della giornalista di Malta uccisa il 16 ottobre 2017. La magistratura ipotizza che dietro la sua morte possano esserci due politici, di cui Caruana Galizia scriveva spesso nel suo blog

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Photo by Roman Kraft on Unsplash

Giornalismo, o si cambia o si muore

Ha ancora senso la professione giornalistica? Di quale informazione ci sarebbe bisogno? I giornali hanno il coraggio di confrontarsi con i lettori? La riflessione di Massimo Razzi

Massimo Razz

Massimo RazziGiornalista e scrittore

Candele per Kuciak e Kusnirova (Foto Peter Tkac - Flickr)

Jan Kuciak, 23 anni al killer. Presto a processo il mandante

Lunedì il tribunale di Pezinok, vicino Budapest, ha condannato l'esecutore materiale dell'omicidio del giovane giornalista e della sua compagna. Da allora in Slovacchia il potere sta cambiando

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar