Cambiamento climatico

Noi siamo la Terra: impattare meno non basta

Noi siamo la Terra: impattare meno non basta

Non è sufficiente essere consumatori sensibili: dobbiamo riconoscere diritti, tutela e titolarità giuridica ad altre entità viventi a prescindere dai nostri. Nel nuovo libro "Radical choc. Diritto alla salute, collasso climatico e biodiversità", le …

Giuseppe De Marzo

Giuseppe De MarzoCoordinatore nazionale Rete Numeri Pari

Teloni bianchi coprono il ghiacciaio del Rodano, in Svizzera, per prevenirne lo scioglimento, luglio 2020. (Urs Flueeler/Keystone AP)

Quanta acqua ci resta?

Osservare ghiacciai, laghi e fiumi permette di capire gli effetti devastanti del cambiamento climatico. I ricercatori italiani esperti del settore mettono in guardia

Stefano Viazzo

Stefano ViazzoGiornalista e fotografo

Acqua alta da record in piazza San Marco. Novembre 2019 (Claudio Furlan/LaPresse)

Venezia senza turisti

La città lagunare è la capitale dell'overtourism. Ogni giorno arrivano tanti visitatori quanti sono i residenti, che hanno costi sempre più alti e sempre meno servizi. Dopo il lockdown gli attivisti immaginano un futuro diverso

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Lorenzo Fioramonti

Ex ministro Fioramonti: "La timidezza della politica ci sta distruggendo"

Lasciato il dicastero dell'Istruzione e il M5s, Lorenzo Fioramonti è tornato a occuparsi di economia e ambiente. Dice: "Un partito ecologista deve avere una chiara strategia di politica industriale"

Francesca Dalrì

Francesca DalrìRedattrice lavialibera

Credits: Pikist

Province italiane sempre più calde: il 65% supera la media Ue

Record raggiunto da 72 su 110. In alcuni comuni l'aumento rispetto al 1961 è oltre i 4 gradi. Per l'osservatorio CittàClima di Legambiente occorre subito un Piano nazionale di adattamento climatico

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Il giornalismo che serve
nel mondo che cambia

Servono parole nuove per esprimere pensieri diversi. Serve schierarsi con coraggio per difendere la libertà. Serve stimolare la partecipazione per provocare cambiamenti duraturi.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar