CapoMondi

(Da Facebook)

Un macabro avvertimento non spaventa l'associazione che toglie i giovani alle pandillas

Domenica 6 dicembre di fronte alla sede di Cauce Ciudadano un'auto con due cadaveri è stata data alle fiamme. "Chiediamo un'indagine seria che si basi sulla chiara matrice criminale", dicono i responsabili dell'organizzazione

Emiliano Cottini

Emiliano CottiniReferente del settore internazionale di Libera - area America Latina

La protesta contro la violenza della polizia nigeriana

EndSars, "stop alle violenze della polizia nigeriana"

Nel Paese monta la protesta contro la brutalità delle forze dell'ordine. E con i manifestanti si schiera anche l'attaccante del Napoli Osimhen

Monica Usai

Monica UsaiReferente del settore internazionale di Libera - area africana

Bratislava, 2 marzo 2018, una manifestazione per Jan Kuciak e Martian Kusnirova (Foto Peter Tkac/Flickr)

Le famiglie di Kuciak e Kusnirova: "Non servono monumenti, ma giustizia"

I genitori del giornalista slovacco Jan Kuciak e della sua fidanzata Martina Kusnirova raccontano le battaglie dei figli contro la corruzione e la loro ricerca di verità: "La storia apprezzerà il loro apporto alla democrazia"

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Ghada Wali, direttrice esecutiva dell'Unodc, ufficio delle Nazioni unite per il contrasto alla criminalità  (Foto di Nikoleta Haffar per Unis Vienna da Flickr)

Dopo 20 anni, la Convenzione di Palermo continua nel segno di Falcone

Venerdì a Vienna si è chiuso l'incontro delle Nazioni unite contro la criminalità organizzata. Alcune risoluzioni italiane hanno rilanciato il contrasto all'economia criminale e il coinvolgimento della società civile nella lotta alle mafie

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Monica Usai

Monica UsaiReferente del settore internazionale di Libera - area africana

Paraisopolis, favela di San Paulo (Andre Penner - AP)

Nelle favelas col Covid le vite sembrano contare ancora meno

Il Brasile è il secondo Stato più colpito dalla pandemia. A pagarne le conseguenze sono soprattutto gli abitanti delle baraccopoli nelle periferie delle grandi città, dove la violenza del "tráfico" e della polizia miete vittime

Giulia Poscetti

Giulia PoscettiReferente del settore internazionale di Libera - area America Latina

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar