Migrazioni&Generazioni

A destra, Beppe Giulietti (Fnsi)

Minacce a Giulietti: "Noti i mandanti politici"

Il presidente del sindacato italiano dei cronisti è stato preso di mira dopo aver difeso il lavoro di chi ha smentito la bufala sui cani mangiati dai migranti a Lampedusa: "Alcuni giornalisti sono complici del clima d'odio"

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Migranti arrivati a piedi a Trieste

Trieste, a piedi verso l'Europa

Secondo Frontex, nei primi cinque mesi del 2020 gli ingressi illegali nell'Ue attraverso la rotta balcanica sono cresciuti del 50 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E ai confini aumentano i respingimenti

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Raccolta dei pomodori in Puglia (Foto di Michele Cannone/Flickr)

Quei braccianti sfruttati e uccisi nel silenzio

Storie di lavoratori stranieri, vessati da imprenditori italianissimi, di cui non avete mai sentito parlare. Solo il Covid ha acceso per qualche tempo i riflettori, che si sono già di nuovo spenti

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

AP Photo/Jerome Delay

Effetto serra, effetto fuga

Dietro le grandi migrazioni contemporanee c'è, in un modo o nell'altro, lo zampino del cambiamento climatico

Antonello Pasini

Antonello PasiniFisico climatologo del Cnr

Una famiglia siriana aspetta di attraversare il confine ungherese (2015). Foto di Valerio Muscella

Uno, nessuno, centomila trafficanti

La rappresentazione iper-mediatizzata dell'immigrazione irregolare ha semplificato all'estremo un fenomeno complesso. Lungo le rotte si incontrano trafficanti, ma anche persone ordinarie, disposte a tutto pur di sostenersi

Gabriella Sanchez

Gabriella SanchezRicercatrice dello European University Institute

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar