Tokyo, 4 settembre 2021. Da sinistra Monica Contrafatto, Ambra Sabatini e Martina Caironi festeggiano rispettivamente il bronzo, l'oro e l'argento alle Paralimpiadi nei 100 metri, categoria T63 (Thomas Lovelock/Epa)
Tokyo, 4 settembre 2021. Da sinistra Monica Contrafatto, Ambra Sabatini e Martina Caironi festeggiano rispettivamente il bronzo, l'oro e l'argento alle Paralimpiadi nei 100 metri, categoria T63 (Thomas Lovelock/Epa)

Non è un gioco: la straordinaria estate dello sport italiano

La stagione d'oro è un'imperdibile occasione per investire sull'accesso universale allo sport di base, che non è solo attività motoria, ma anche salute e incontro

Lucilla Andreucci

Lucilla AndreucciResponsabile settore Sport di Libera

13 ottobre 2021

Provate a tenere il fiato sospeso per 14 secondi. Sembra poco, eppure dentro questo intervallo di tempo ci può stare il sogno di una vita. Per esempio, quella di Ambra Sabatini. Vita cambiata per un incidente in scooter. Vita ripresa con coraggio su una gamba sola e l’adolescenza dei 17 anni fratturata nella sua spericolata leggerezza. Imparare da giovanissima a rialzarsi per tornare a camminare, poi a correre, poi a gareggiare, poi a vincere. 

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar