La differenza e lo specchio

In un'epoca di passioni indifferenti, individuali e sconclusionate, la differenza può riscrivere il femminile e il maschile come senso e come cammino

Giovanni Dissegna

Giovanni DissegnaDottorando in Filosofia all’Università degli studi di Napoli Federico II

5 marzo 2021

Luce Irigaray è una filosofa e psicoanalista belga naturalizzata francese. Nata nel 1930, rappresenta un riferimento centrale del pensiero femminista o, meglio, del femminismo come pensiero edificato attraverso una serie di arcate concettuali: l’alterità, il maschile, la repressione, il corpo, la politica. Pur nella molteplicità, il pensiero di Irigaray ruota attorno a un unico elemento: il concetto di differenza in prospettiva sessuale.

La centralità di Irigaray è determinata da una considerazione illuminante del maschile e del femminile che oggi rischia di soccombere come dibattito pubblico. L’aspetto chiave di questo pensiero risiede nel rifiuto di una concezione della differenza sessuale intesa come dato biologico o stereotipo culturale. La tesi, decisiva, è che la differenza sia invece una questione testuale. La matrice dei rapporti tra i sessi trae alimento da una diversità di potenziale corporeo che si definisce come predominio maschile. Quest’ultimo, appropriandosi del mondo e invalidando ciò che è diverso da sé, concepisce e rimuove il femminile come uno spazio imprevisto da riempire e occupare in quanto eccezionale rispetto all’ordine del discorso. Il pensiero della differenza di Irigaray ha smascherato il meccanismo sintattico, coercitivo e repressivo dell’elemento maschile che ha conformato il nostro tempo: da qui, la differenza ha assunto un senso in quanto libertà di parola che si manifesta come libertà dalla parola dell’Occidente.

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar