Le stragi, Cosa nostra e la forbice sociale

Il divario sociale tra élite e popolo all'interno dell'organizzazione è aumentato. Molti interrogativi circolano sulla sopravvivenza della mafia in Sicilia dopo le morti dei capi, l'arresto di chi stava ricostituendo organismi di vertice e la latitanza di Messina Denaro

Alessandra Dino

Alessandra DinoProfessoressa di Sociologia della devianza dell’Università di Palermo

30 gennaio 2020

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar