Emanuele Frijio

Emanuele Frijio

Studente di Scienze psicosociali della comunicazione Milano Bicocca

Sono uno studente di Scienze psicosociali della comunicazione dell’Università di Milano Bicocca molto interessato all’argomento “mafia”. Nella vita mi piacerebbe fare il giornalista. Inoltre, una mia seconda passione, non molto lontana, è la scrittura: in quest’ambito ho da poco accettato una proposta di pubblicazione di un mio romanzo: Alibi

Napoli, piazza del Plebiscito. Uno striscione in ricordo di Mario Paciolla (dalla pagina Facebook - Giustizia per Mario Paciolla)

Mario Paciolla, sulla morte restano ancora molti dubbi

La morte del 33enne collaboratore dell'Onu, avvenuta il 15 luglio scorso, resta ancora un mistero. Familiari e amici chiedono sia fatta luce. Sullo sfondo, le ombre del processo di pace in Colombia

Emanuele Frijio

Emanuele FrijioStudente di Scienze psicosociali della comunicazione Milano Bicocca

Tribunale di Bologna, processo Grimilde

Il processo Grimilde rivela come le mafie sfruttino i fondi Ue

La Dda di Bologna ha svelato un meccanismo di truffa peculiare: gli uomini della 'ndrangheta sanno come muoversi tra i bandi per ottenere i contributi comunitari. Anche per questa ragione l'Europol ha lanciato l'allarme sul Recovery fund

Emanuele Frijio

Emanuele FrijioStudente di Scienze psicosociali della comunicazione Milano Bicocca

L'ultimo comizio di Peppino Impastato, il 7 maggio 1978

Peppino Impastato, 42 anni dopo anche noi scopriamo il valore della libertà

Nell'anniversario dell'assassinio del giornalista siciliano, le restrizioni che stiamo vivendo a causa dell'emergenza coronavirus ci permettono di capire meglio il valore della democrazia e della libertà per cui Peppino si batteva

Emanuele Frijio

Emanuele FrijioStudente di Scienze psicosociali della comunicazione Milano Bicocca

Il giornalismo che serve
nel mondo che cambia

Servono parole nuove per esprimere pensieri diversi. Serve schierarsi con coraggio per difendere la libertà. Serve stimolare la partecipazione per provocare cambiamenti duraturi.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar