Daniela Sala

Daniela Sala

giornalista freelance

Giornalista freelance, fa parte del Fada, collettivo di giornalisti, fotografi e videomaker. Si occupa soprattutto di Medio Oriente, migrazioni, diritti umani, disabilità e salute mentale. Oltre all'Italia, lavora principalmente in Libano e in Giordania. Ha inoltre realizzato reportage da Gaza, Tunisia, Bolivia e Vietnam. Nel 2019 ha ricevuto il Migration Media Award per un reportage, pubblicato da Al-Jazeera, sulle donne siriane vittime di tratta in Libano. Nel 2018 è stata selezionata per l”Ilo Migration Journalism Fellowship Programme” e ha realizzato una serie di approfondimenti sulle donne siriane vittime di sfruttamento lavorativo in Giordania. È co-autrice un web-doc sulla salute mentale in Italia, a 40 anni dalla legge Basaglia, finalista al Premio Morrione per il giornalismo investigativo - under 30. Come fotografa si concentra soprattutto su progetti a lungo termine che esplorano resilienza, attivismo e tematiche sociali. I suoi lavori sono stati pubblicati tra gli altri da The Guardian, Der Spiegel, El Paìs, Al Monitor, Il Venerdì de La Repubblica, Trouw, De Morgen, Elle, Rai Radio 3, RaiNews24. Collabora stabilmente con Radio Radicale, Rsi e Open Migration.

Una bambina salta la corda fatta di filo spinato, murales dell'artista Cakes Stencil su un muro in Palestina (Foto Jakob Rubner - Unsplash)

In Palestina il Covid accende un faro sui suicidi

Ai soliti coprifuoco e posti di blocco si aggiunge lockdown che aumenta il disagio psicologico. Crescono le telefonate a ong come Sawa che cercano di soccorrere chi vuole suicidarsi, ma resta un forte stigma sociale

Daniela Sala

Daniela Salagiornalista freelance

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar