Andrea Carnì

Andrea Carnì

Dottorando in Studi sulla criminalità organizzata, Università di Milano

Dottorando di ricerca in Studi sulla criminalità organizzata all’Università degli studi di Milano con una tesi storica, da diversi anni mi occupo di ‘ndrangheta, delle sue forme di potere sul territorio calabrese e dei traffici internazionali di rifiuti e materiale nucleare. Su questi temi ho scritto ‘Ndrangheta totalitaria (2017) e ho curato Cose storte. Documenti, fatti e memorie attorno alle “navi a perdere” (2018).

Mi onoro di collaborare con diversi presìdi di Libera e di essere socio dello storico circolo di Reggio Calabria di Legambiente. Tento, nel mio piccolo, di dare un contributo storico sullo studio della criminalità ambientale e di tenere viva la memoria del Capitano Natale De Grazia.

Una foto della Jolly rosso spiaggata ad Amantea (CS)

Natale De Grazia, a 25 anni dalla morte, molte domande e alcune risposte

Nell'anniversario della scomparsa dell'ufficiale della capitaneria di porto di Reggio Calabria, nuovi studi fanno luce sulle deleghe di indagine che De Grazia portava con sé la notte che è morto

Andrea Carnì

Andrea CarnìDottorando in Studi sulla criminalità organizzata, Università di Milano

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar